Casarecce al pesto di cavolo nero e pecorino

Tipico dei mesi freddi , il cavolo nero con la sua croccantezza è ideale per la preparazione di minestroni e zuppe, ma è ottimo anche consumato crudo, ad esempio nelle insalate. E si presta benissimo a diventare un condimento gustoso, leggero e salutare per la pasta.

Ricetta di Angela Frenda, responsabile editoriale di Cook, tratta da “La cena perfetta”,  Solferino Editore.
Fotografia Stefania Giorgi.

Durata

20 minuti

Persone

6

Difficoltà

facile

Ingredienti

  • 600 g di casarecce Garofalo

  • 450 g di cavolo nero

  • 2 spicchi di aglio

  • 1 mazzetto di prezzemolo

  • 75 g di noci tostate

  • 2 cucchiai di succo di limone

  • 150 g di pecorino

  • olio extravergine di oliva

  • sale e pepe

Prodotti

Preparazione

  • 1

    - Sciacquate il cavolo nero sotto l’acqua corrente, poi lasciatelo in ammollo per qualche minuto. Se la costa centrale è troppo spessa, eliminatela lasciando solo la parte più tenera.

  • 2

    - Portate a ebollizione un po' di acqua, mettete le foglie di cavolo spezzate in uno scolapasta e versateci sopra l’acqua bollente per ammorbidire appena. Lasciate raffreddare e strizzate per eliminare l’acqua in eccesso.

  • 3

    - Mettete il cavolo in un robot da cucina con gli spicchi di aglio pelati e privati dell’anima, il prezzemolo, le noci, 80 ml di olio extravergine e il succo di limone. 


  • 4

    - Tritate fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiustate di sale e pepe. 


  • 5

    - Cuocete le casarecce in abbondante acqua bollente salata. Scolatele (conservando un po' di acqua di cottura) e conditele con il pesto preparato.

  • 6

    - Se la pasta risulta troppo asciutta aggiungete l’acqua di cottura.

  • 7

    - Completate con il pecorino ridotto a scaglie e un filo di olio a crudo.

Prova anche