Schiaffoni alla cilentana

Gli schiaffoni alla cilentana sono semplici da fare, profumati con i colori e i sapori di questa fantastica terra: il Cilento. Sono pochi ma importanti passaggi e attenzione alla scelta degli ingredienti. E’ questo che fa la differenza. 

Ricetta di Angela Frenda, responsabile editoriale di Cook, tratta da “I miei grandi classici”,  Solferino Editore.
Fotografia Stefania Giorgi.

Durata

15 minuti

Persone

6

Difficoltà

facile

Ingredienti

  • 500 g di schiaffoni Garofalo

  • 2 spicchi di aglio

  • 4 acciughe sotto sale

  • 3 cucchiai di capperi

  • 60 ml di olio extravergine di oliva

  • 100 g di olive di Gaeta

  • 50 g di pangrattato

  • sale

Prodotti

Preparazione

  • 1

    - Prendete un tegame dal fondo spesso e scaldatevi 50 ml di olio extravergine di oliva. Nel frattempo, dissalate le acciughe, sbucciate l’aglio e tagliatelo a fettine sottili. Quando l’olio è in temperatura, aggiungete l’aglio e le acciughe nel tegame e lasciate rosolare per circa 2 minuti..

  • 2

    - In un’altra padella, tostate velocemente il pangrattato facendolo saltare per qualche minuto con l’olio extravergine rimasto. Per controllare al meglio il livello di tostatura, tenete la fiamma bassa. Una volta dorato, riponete il pangrattato in una ciotola: vi servirà alla fine della preparazione per donare al piatto un tocco in più di sapore e croccantezza.

  • 3

    - Unite a questo punto le olive e i capperi alle acciughe nel tegame e proseguite la cottura per un altro minuto a fuoco medio, quindi spegnete la fiamma e tenete da parte. In una pentola abbastanza capiente, versate dell’acqua e portate a bollore. Salate e aggiungete la pasta, mescolando di tanto in tanto.

  • 4

    - La cottura della pasta si completerà in padella, quindi prestate attenzione alla consistenza e scolatela ancora ben al dente, conservando in un bicchiere o in una ciotola un po’ dell’acqua di cottura. 
Unite la pasta al sugo e fatela saltare per qualche minuto in padella. Mantecate aggiungendo un po’ alla volta l’acqua tenuta da parte. Assaggiate e, solo se necessario, aggiungete un pizzico di sale

  • 5

    - Impiattate e rifinite con una manciata generosa di pangrattato tostato. Servite la pasta ben calda.

Prova anche